Tianjin Qiaoyuan Wetland Park

by Marta Malavasi

Tianjin City, China.

Progetto: Turenscape Landscape Architecture (Beijing Turen Design Institute).

Nella città costiera di Tianjin, in Cina, la rapida urbanizzazione aveva trasformato una vasta area periferica in una discarica e in un pozzo per il drenaggio delle acque meteoriche e urbane; il sito era gravemente inquinato, deserto e circondato da baraccopoli, demolite prima degli inizi dei lavori per il parco.

Nel 2006, su richiesta dei residenti, che desideravano un miglioramento ambientale del sito, le autorità della città hanno deciso di intraprendere il difficile compito di bonificare e riabilitare quel luogo fortemente degradato, il cui terreno presentava alti valori di salinità e alcalinità.

L’obiettivo del progetto era di istituire un parco per gli abitanti della città, creare un bacino di contenimento e purificazione delle acque urbane, migliorare il suolo e riqualificare il paesaggio tipico della regione con l’introduzione di essenze autoctone a bassa manutenzione, oltre a offrire l’opportunità ai fruitori di comprendere e conoscere la moltitudine di ambienti che caratterizzano il territorio.

I progettisti hanno deciso di adottare una soluzione chiamata ‘The Adaptation Palette’, inserendo piante e fiori indigeni senza intromettersi nel loro sviluppo e permettendo alla vegetazione crescere liberamente e di depurare e decontaminare il sito.

Ventuno buche, di dimensione variabile dai dieci ai quaranta metri di diametro, sono state scavate nel terreno; queste cavità, nella stagione delle piogge, si trasformano in stagni che filtrano l’acqua filtrandola e puliscono il suolo dagli inquinati.

Alcune piattaforme in legno sono state posizionate vicino a questi specchi d’acqua, permettendo ai visitatori di sedersi e ammirare il paesaggio e la vegetazione. Una rete di percorsi, contrassegnati con una pavimentazione di colore rosso, attraversa il parco. Lungo i sentieri, un sistema di segnaletica verticale offre la descrizione delle specie presenti.

Il parco ha raggiunto i suoi obiettivi in soli due anni. Il progetto è stato un supporto per ridefinire l’estetica del paesaggio, caratterizzato dal continuo evolversi spontaneo proprio della natura.

www.turenscape.com