Sotto la vernice

Un altro blog di architettura

Month: April, 2011

Giardino Arena

San Michele di Ganzaria (CT), Italia.

Progetto: Marco Navarra – NOWA.

Una discarica bonificata assume la forma di una zolla di paesaggio sollevata che si confonde con i campi in fondo alla valle e sulle colline di fronte. Questo nuovo oggetto nel paesaggio appare dunque come la pietrificazione di un movimento tellurico che ha scompaginato la linea continua del declivio.

Read the rest of this entry »

Advertisements

Ecomusée du Pays de Rennes

Rennes, France.

Progetto: Guinée Potin Architectes.

Il progetto per l’estensione dell’Ecomusée du Pays de Rennes è ispirato al contesto naturale nel quale l’edificio sorge. L’intenzione formale simboleggia l’obiettivo dell’Ecomuseo di porsi come strumento didattico e educativo.

Read the rest of this entry »

Dark Rift

A track between natural and artificial.

Chaos dans le Jardin.

2° Prize, Ponte de Lima International Garden Festival, Portogual.

Progetto: Oglo+ PPil.

L’equilibrio tra la natura e l’artificiale, come abbiamo potuto osservare dai disastrosi eventi naturali che hanno colpito il nostro pianeta, è inevitabilmente precario.

Read the rest of this entry »

Women in the dirt

Landscape architects shaping our world.

Women in the dirt è un documentario che testimonia la sempre maggiore influenza delle donne nell’ambito dell’architettura del paesaggio. Il progetto racconta il lavoro di sette importanti architetti californiani: Mia Lerher, Andrea Cochran, Cheryl Barton, Isabelle Greene, Katherine Spitz, Pamela Palmer and Lauren Melendrez.

L’autrice del cortometraggio, premiato nel 2009 dal American Society of Landscape Architects Student Honors Award, è Carolann Stoney, che ha concepito l’idea durante i suoi studi in architettura del paesaggio.

womeninthedirt.virb.com

Tatzu Nishi

I’m kind of ‘internalizing the exterior’ (and externalization of the interior).
in the middle of consumer culture, my act of packaging not only integrates exterior elements into interior settings,
but addresses the privatization of public spaces. historical monuments or public constructions are turned into decorative
items of the private space — I see it as ‘implementing exclusiveness’ — superficially advocating openness.
it reflects the present situation of power issues in the realm of public space. for example,
in parks, benches are fitted with extra armrests to prevent people from using them for sleeping,
public monuments are covered by advertisements…
 Tatzu Nishi, Designboom.

L’artista giapponese Tatzu Nishi ha iniziato a operare negli anni ’90, realizzando degli spazi di condivisione fuori scala e completamente separati dal contesto che li circonda, adiacenti alle opere pubbliche di tutto il mondo. Read the rest of this entry »

Condominio Produttivo

Un nuovo modo di abitare.

Progetto: 2A+P/A Gianfranco Bombaci, Matteo Costanzo.

Il progetto è stato concepito come prototipo di sviluppo e gestione del territorio da applicare in quelle zone dove città e campagna presentano un fragile confine. Rappresenta una densificazione consapevole: l’accorpamento di più unità abitative isolate, all’interno di un’unica infrastruttura a corte che, al suo interno, ospita spazi di condivisione e spazi produttivi. Dispositivi per la gestione delle risorse integrano l’infrastruttura in una misura che non è quella della produzione industriale, né quella individuale; è invece una media dimensione, rappresentando così il miglior compromesso tra costi e benefici.

Read the rest of this entry »

The 100K House

La casa da 100.000 euro. (per 100 m2 )

17.7 per cent of families in Italy live in rented accommodation and pay an average monthly rent of 340 euros.  Of the families that own their own home (73.4% of the total number of families), 13.8% pay a mortgage. This constitutes a significant outlay for the family budget (an average of about 458 euros) for about 2 million, 379 thousand families. 
(Istat)

Progetto: Mario Cucinella Architects.

Se si pensa alle condizioni abitative attuali si comprende la necessità di trovare un’alternativa valida, che si discosti dall’inclinazione alla standardizzazione operata dall’edilizia residenziale. Un’alternativa che collochi l’utente come soggetto e l’edificio come oggetto dell’abitare, concepito per rispondere alle molteplici esigenze e abitudini di altrettanti committenti.

Read the rest of this entry »

Abigail Reynolds

Cut and tiled vintage book plates.

Universal now.

Relief sculptures using found photographs of the same place taken at different times.

St Johns Chapel 1979 / 1984 (2010) 21.5 x 14cm Cut and tiled vintage book plates

Read the rest of this entry »

Silos

Depositi agricoli.

. House in a can, Austin + Mergold.

Read the rest of this entry »

Tianjin Qiaoyuan Wetland Park

Tianjin City, China.

Progetto: Turenscape Landscape Architecture (Beijing Turen Design Institute).

Nella città costiera di Tianjin, in Cina, la rapida urbanizzazione aveva trasformato una vasta area periferica in una discarica e in un pozzo per il drenaggio delle acque meteoriche e urbane; il sito era gravemente inquinato, deserto e circondato da baraccopoli, demolite prima degli inizi dei lavori per il parco.

Read the rest of this entry »