Temple

by Marta Malavasi

Nada Dura Para Sempre.

Praça dos Restauradores, Lisboa.

Portugal Arte 10 Festival.

Progetto: Faile.

Materiali: Ceramica, Marmo, Bronzo, Ghisa, Acciaio, Calcare e Mosaico.

Dal 16 Luglio al 15 Agosto 2010, in concomitanza con il Portugal Arte 10 Festival, gli artisti newyorkesi Faile hanno realizzato Temple, un’installazione che riproduce la rovina di un tempio.

Il duo Faile è noto per il loro lavoro nel campo pubblicitario e per l’influsso pop nelle loro stampe e sculture. Temple segna un cambio di rotta dal campo visivo a un ambito maggiormente legato alla specificità del sito. Anche se la struttura è in degrado l’opera non deve essere intesa come un ricordo o la celebrazione della decadenza, ma come simbolo di rinnovamento.

Molte delle opere dei due artisti sono incentrate sulla rivisitazione di oggetti sacri in una scala sempre più ampia, tuttavia la costruzione di un tempio in un paese iberico è una scelta significativa. L’architettura sacra si mescola con l’esotico e il profano: finestre in stile Brooklyn, ruote per la preghiera ed elementi scultorei che rappresentano i due artisti.

Sembra quasi che gli artisti vogliano svalutare gli oggetti religiosi. In realtà la logica di Temple non è né la banalizzazione degli elementi, né un distacco critico, ma semplicemente un campionamento di oggetti, apparentemente distinti tra loro, ma che uniti formano un elemento altro animato da energia, forza e valore.

Come tutte le rovine, Temple ci ricorda la fragilità delle nostre istituzioni e pone le basi per la loro riorganizzazione come in un nuovo Rinascimento.

www.faile.net