Le Miniere del Cornacchio

by Marta Malavasi

Progetto per la friuzione turistica di due gallerie minerarie.

Castell’Azzara, Grosseto. Italia.

Progetto: 2TR Architettura.

Le attività estrattive intorno al Monte Amiata, attive fin dal medioevo, sono state il fulcro dell’economia locale tra ‘800 e ‘900.

Il territorio ne porta ancora molte tracce in termini di manufatti industriali, opifici dismessi, gallerie, pozzi di aerazione. Le vie percorse quotidianamente dei minatori per raggiungere i siti, sono in molti casi perse tra i boschi.

Attraverso la realizzazione del progetto di riqualificazione delle gallerie minerarie del Cornacchino è stato attuato un primo tentativo di recuperare la memoria di questa economia.

Dopo decenni di abbandono il tracciato storico è stato liberato e aperto nuovamente il primo tratto delle gallerie.

Il percorso è segnato da diversi elementi caratterizzati dal colore blu.

In seguito ad opere di regimazione idraulica sul letto del fosso, è stata realizzata una pedana in legno che permette l’accesso alle gallerie attraverso due tubi in acciaio, ideale estrusione della sezione delle gallerie stesse, e che ne portano all’esterno la dimensione nascosta individuando all’aperto uno spazio raccolto e ospitale.

I percorsi sotterranei sono illuminati e segnalati da led alimentati da un pannello fotovoltaico.

Testo e foto: www.2tr.it