Lucky Drops

by Marta Malavasi

Lantern Japanese Micro Home.

Progettista: Yasuhiro Yamashita

I Giapponesi, si sa, sono sempre stati abituati a vivere in case piccole. Lucky Drops è un esempio ben riuscito del nuovo orientamento che hanno imboccato gli architetti nipponici, in particolare con il movimento di micro housing Kyosho jutaku.

Trasformando la necessità in virtù, questa micro casa è un vero e proprio gioiello architettonico, realizzata con una tavolozza di materiali high-tech come il vetro, rinforzato con membrane plastiche e sostenuto da elementi in acciaio sottile.

L’edificio, che si trova nelle vicinanze di Tokyo, è stato costruito su un lotto stretto e lungo. La pianta ha le proibitive dimensioni di circa 3,20 m. di larghezza ( poco più grande di un posto auto) per una profondità di 29,20 m. e la sua sezione è in parte scavata nel terreno per aumentare il volume abitabile.

Nonostante le dimensioni ridotte l’abitazione risulta ariosa e luminosa. Le pareti translucide forniscono una grande quantità di luce diurna e rendono la casa simile ad una lanterna bonbori, la lampada tradizionale giapponese. Anche i pavimenti sono forati per permettere alla luce di penetrare.

Il progetto è stato pensato per una coppia di sposi che ha deciso di vivere secondo un antico proverbio: “ La fortuna si trova in ciò che è marginale”, ciò significa che non serve uno spazio ampio per essere felici.

www.tekuto.com